18.9.2018, Andrea Torno Ginnasi: Echi storico-artistici del perduto multiplo d’oro di Giustiniano 1°.

18.9.2018, Andrea Torno Ginnasi: Echi storico-artistici del perduto multiplo d’oro di Giustiniano 1°.

8 ottobre, 2018 16:46 0 comments

Fra i tesori trafugati e in parte fusi in seguito al grande furto avvenuto nel 1831 all’allora Cabinet des Médailles des Rois di Parigi figura, verosimilmente, il celebre multiplo di 36 solidi con l’immagine equestre di Giustiniano 1° (527-565). Le precedenti vicende relative al suo ingresso nelle collezioni di Francia sono note grazie a dettaglati carteggi, che permettono di ricostruire le tappe che lo condussero dall’antica Cesarea di Cappadocia a Costantinopoli, e quindi a Parigi. In virtù di tali racconti, di illustrazioni sette-ottocentesche e di alcune copie galvanoplastiche (eseguite successivamente in base ai calchi dell’originale, e spesso esposte in occasione di mostyre internazionali dedicate alla civiltà bizantina) è possibile cogliere un riflesso di questo perduto esemplare, tra i più notevoli della categoria. Sebbene le immagini al dritto e al rovescio si collochino nel solco di una tradizione consolidata, alcuni dettagli iconografici rispecchiano il momento di passaggio tra un’estetica figurativa ancora immersa consapevolmente nell’antichità, e la formazione di un’identità artistica propriamente bizantina.

Leave a reply