Michele Gusmeroli: Il rinnovamento milanese nelle medaglie di Maria Teresa (4.12.2018)

Michele Gusmeroli: Il rinnovamento milanese nelle medaglie di Maria Teresa (4.12.2018)

20 novembre, 2018 16:36 0 comments

Gli ultimi anni del lungo regno di Maria Teresa (1740-1780) vedono la nostra città non solo fervere di nuove idee (bastino i nomi di Beccaria e dei fratelli Verri), ma anche rinnovarsi sul piano istituzionale e urbanistico: si fondano orfanotrofi, scuole di ostetricia, giardini botanici; si rinnova il macchinario della zecca, si scavano canali e si costruiscono nuove carceri miranti alla rieducazione dei detenuti.

La stagione del “dispotismo illuminato”vive dunque il suo apice: il Ducato di Milano prospera sotto la Principessa Imperiale e Arciduchessa d’Austria; a decidere cosa fare, come dove e quando farlo  e-soprattutto- quanto spendere è però l’onnipresente e quasi onnipotente Kaunitz, efficacemente supportato a Milano dal conte Firmian. La macchina amministrativa asburgica non trascura nulla: non basta saper fare, bisogna anche far sapere. In quest’ottica, non deve stupire che Kaunitz tartassasse il povero Firmian anche sull’opportunità di coniare medaglie commemorative  delle “provvidenze più memorabili”, controllandone ovviamente i costi.

Leave a reply